Rocket

Aprire una startup

Se ogni startup è un’impresa allora ogni imprenditore è uno startupper?

telehealth-33

1. Il termine Startup

START UP: La fase di avvio di un’azione o di un’attività.

Il termine viene utilizzato anche in campo economico per indicare i primi anni di vita di un’impresa. Si tratta di una fase molto delicata che può determinare il successo o il fallimento dell’attività, durante la quale bisogna pianificare tutto, monitorare tutto e rivedere tutto se necessario.

2. Startup e startup innovativa: facciamo chiarezza

Ogni attività di impresa, tradizionale o innovativa che sia, ha una sua fase di startup che si conclude con il suo consolidamento o con la sua cessazione entro un arco temporale di 5 anni al massimo.

In Italia, l’unica che può dirsi formalmente startup (innovativa) è l’impresa giovane, ad alto contenuto tecnologico, con forti potenzialità di crescita, che rispetta i requisiti previsti dal DL 179/2012, art. 25, comma 2.

Si tratta di quindi di un’impresa nuova o costituita da non più di 5 anni, con residenza in Italia, o in un altro Paese dello Spazio Economico Europeo ma con sede produttiva o filiale in Italia. Non è risultato di fusione, scissione o cessione di ramo d’azienda. Ha un fatturato annuo inferiore a 5 milioni di euro, non è quotata in un mercato regolamentato o in una piattaforma multilaterale di negoziazione e non distribuisce e non ha distribuito utili.

Ha come oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di un prodotto o servizio ad alto valore tecnologico.

Infine, deve possedere almeno 1 dei seguenti 3 requisiti soggettivi:

  • sostiene spese in R&S e innovazione pari ad almeno il 15% del maggiore valore tra costo e valore totale della produzione;
  • impiega personale altamente qualificato (almeno 1/3 dottori di ricerca, dottorandi o ricercatori, oppure almeno 2/3 con laurea magistrale);
  • è titolare, depositaria o licenziataria di almeno un brevetto o titolare di un software registrato.

In virtù delle sue caratteristiche gode di numerose agevolazioni economiche, burocratiche e fiscali previa iscrizione nell’apposita sezione del Registro delle Imprese della Camera di Commercio (per approfondire vai qui).

La startup innovativa così costituita non nasce in maniera differente da un’impresa tradizionale (collegamento ai 10 passi) ma si distingue per il contenuto di innovazione tecnologica e l’investimento in ricerca e sviluppo.

L'idea prende forma
Marco Galletti
telehealth-33
back-verde

La storia di Marco

Una scintilla così intensa da spingerlo a cambiare completamente vita, lasciare un posto di lavoro sicuro a Milano e tornare a Ferrara, la sua città natale, per fondare Boilies Room.

3. La filosofia dello startupper

Estendendo il concetto di innovazione ed applicandolo non solo al prodotto/servizio ma anche al business model, arriviamo all’interpretazione più filosofica del concetto di startup che si caratterizza soprattutto per un approccio dinamico e poco ingessato alla creazione di impresa.

Questa startup è organizzazione che punta alla creazione di un business scalabile, ripetibile e profittevole che possa svilupparsi rapidamente ricorrendo alle (meglio se cospicue) risorse economiche di finanziatori esterni come business angel, venture capital, acceleratori ecc. Molto spesso in questi casi il prodotto in vendita è la startup stessa che, una volta testata dal mercato o dai finanziatori, viene ceduta dal fondatore subito pronto a dedicarsi ad altri progetti con lo stesso spirito d’avventura.

Dunque, ricapitolando:

  • Ogni impresa ha una sua fase iniziale, detta di start up, durante la quale deve porre le basi per il suo successo ma questo non fa dell’impresa una start up.
  • Le imprese possono avere varie forme precisate dalla normativa vigente, una di queste forme riconosciute è la startup innovativa così come descritta dal DL 179/2012.
  • C’è chi fa impresa per realizzare il sogno della sua vita e chi ha il sogno di realizzare le imprese altrui: lo startupper è un creatore professionale di progetti imprenditoriali destinati ad altri.

 

Quindi, per tornare alla nostra domanda iniziale: ogni startupper è un imprenditore ma non tutti gli imprenditori sono startupper!

Fissa subito il tuo appuntamento:

 

Scegliendo tra le date disponibili nel calendario! Non perdere altro tempo, se hai un'idea parlane di persona con i nostri esperti, il primo appuntamento è completamente gratuito!

Vuoi ricevere video utili?

Scrivi la email a cui vorresti ricevere gratuitamente altre risorse utili sul tema, come video di approfondimento realizzati dai nostri esperti e altre info utili.

× Possiamo aiutarti?