Fondi per il sostegno delle eccellenze della gastronomia e dell’agroalimentare italiano – Misura “Giovani diplomati”

DATA PRESENTAZIONE DOMANDE01.03.24 - 30.04.24
CONTRIBUTOIl contributo non potrà essere superiore a:Al 70% (settanta per cento) delle spese totali ammissibili e a 30.000,00 (trentamila/00) euro per singola impresa.

Chi può partecipare?

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese in possesso dei requisiti previsti dall’art.5 del D.M. del 4 luglio 2022. Nello specifico:

  • se operanti nel settore identificato dal codice ATECO 56.10.11 (“Ristorazione con somministrazione”): siano regolarmente costituite ed iscritte come attive nel Registro delle
    imprese da almeno 10 anni alla data di pubblicazione del D.M. del 4 luglio 2022 o, alternativamente, abbiano acquistato – nei dodici mesi precedenti la data di pubblicazione
    del D.M. del 4 luglio 2022– prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, SQNZ e prodotti biologici
    per almeno il 25% del totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso periodo;
  • se operanti nel settore identificato dal codice ATECO 56.10.30 (“Gelaterie e pasticcerie”) e dal codice ATECO 10.71.20 (“Produzione di pasticceria fresca”): siano regolarmente costituite ed iscritte come attive nel Registro delle imprese da almeno 10 anni alla data di pubblicazione del D.M. del 4 luglio 2022 o, alternativamente, abbiano acquistato – nei dodici mesi precedenti la data di pubblicazione del D.M. del 4 luglio 2022– prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI e prodotti biologici per almeno il 5% del totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso periodo.

Sintesi delle spese ammesse:

    Sono ammissibili le spese relative alla remunerazione lorda relativa all’inserimento nell’impresa, con contratto di apprendistato, di uno o più giovani diplomati nei servizi dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera.

    Che cos’è in breve

      L’intervento è finalizzato a promuovere e sostenere le imprese di eccellenza nei settori della ristorazione e della pasticceria e a valorizzare il patrimonio agroalimentare ed enogastronomico italiano.
      La misura in questione disciplina i limiti, i criteri e le modalità per la concessione e l’erogazione dei contributi a fronte della sottoscrizione di contratti di apprendistato tra le imprese stesse e giovani diplomati nei servizi dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera.

      Presenta la domanda nel modo corretto!

      Chiedi senza impegno un incontro (offline oppure online) con i nostri esperti, sapranno aiutarti a cogliere quest’opportunità! 

      × Possiamo aiutarti?