Fondo StartER 2023 – Dal 8 novembre al 11 dicembre

DATA PRESENTAZIONE DOMANDE08.11.23 - 11.12.23
INVESTIMENTO MINIMO:€ 20.000

Chi può partecipare?

Possono presentare domanda micro e piccole imprese che risultino:

  1. iscritte al Registro delle Imprese da meno di 5 anni, alla data di presentazione della domanda;
  2. con unità locale in cui si realizza il progetto di investimento in Emilia-Romagna;
  3. operanti, come attività principale, nelle seguenti sezioni della classificazione delle attività economiche ATECO 2007:
    • SEZIONE B “Estrazione di minerali da cave e torbiere”;
    • SEZIONE C “Attività manifatturiere”;
    • SEZIONE D “Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata;
    • SEZIONE E “Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento”;
    • SEZIONE F “Costruzioni”;
    • SEZIONE G “commercio all’ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli”;
    • SEZIONE H “Trasporto e magazzinaggio”;
    • SEZIONE I “Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione”;
    • SEZIONE J “Servizi di informazione e comunicazione”;
    • SEZIONE L “Attivi tà immobiliari”;
    • SEZIONE M “Attività professionali, scientifiche e tecniche”;
    • SEZIONE N “Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese”;
    • SEZIONE P “Istruzione”;
    • SEZIONE Q “Sanità e assistenza sociale”;
    • SEZIONE R “Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento”;
    • SEZIONE S “Altre attività di servizi”

Possono presentare domanda anche ditte “inattive” in CCIAA o che non hanno ancora unità locale censita in Emilia-Romagna. Tale tipologia di imprese possono essere ammesse in subordine al possesso dei requisiti entro la data di richiesta di erogazione del finanziamento.

Sintesi delle spese ammesse:

    • Interventi su immobili strumentali: acquisto, ampliamento e/o ristrutturazione;
    • acquisto di macchinari, attrezzature, hardware e software, arredi strettamente funzionali all’attività;
    • acquisizione di brevetti, licenze, marchi, avviamento;
    • spese per partecipazione a fiere e interventi promozionali;
    • consulenze tecniche e/o specialistiche;
    • spese del personale adibito al progetto;
    • materiale e scorte;
    • spese per locazione dei locali adibiti ad attività (risultante da visura come sede principale/unità locale);
    • Spese per la produzione di documentazione tecnica necessaria per la presentazione e rendicontazione, parziale e finale, della domanda.

    Presenta la domanda nel modo corretto!

    Chiedi senza impegno un incontro (offline oppure online) con i nostri esperti, sapranno aiutarti a cogliere quest’opportunità! 

    × Possiamo aiutarti?