Scintille Glossario

Glossario dell’imprenditore

Facciamo chiarezza sui termini più usati in questo ambito

M
E
Abilitazione professionale

È l’autorizzazione che ci abilita a esercitare la professione/attività.

Si può ottenere a seguito del conseguimento di un titolo di studio e/o di un tirocinio/prestazione professionale. Per talune attività professionali può prevedere un esame di stato ed essere vincolata anche all’iscrizione all’albo del proprio ordine professionale o associazione di categoria che garantisce la qualità delle prestazioni svolte dai suoi iscritti, vigila sul loro operato e ne difende i diritti.

M
E
Acceleratore

A differenza dell'incubatore, che supporta la startup nella fase di crescita primordiale, un acceleratore la supporta nel passaggio da startup a impresa matura. Un acceleratore può richiedere una quota della società in cambio di piccoli finanziamenti e di mentorship. Tipicamente i programmi di accelerazione durano più di quelli di incubazione.

M
E
Agenzia entrate

È un ente pubblico che, di fatto, risponde al Ministero dell’Economia e delle Finanze. Il suo obiettivo è quello di occuparsi dell’attività di concreta applicazione della normativa tributaria, e dell’attività di accertamento fiscale e riscossione dei tributi. L’Agenzia delle Entrate svolge nel dettaglio servizi di diversa natura che possono riguardare le imposte sugli immobili, le imposte sul lavoro, e le diverse tasse che il sistema italiano prevede per i cittadini.

M
E
Amministratore delegato

Componente del consiglio d'amministrazione di una società, a cui il consiglio stesso può delegare alcune funzioni determinando i limiti della delega.

M
E
Attività d'impresa

Consiste “nell’esercizio professionale di una attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni e di servizi”.

Cosa significa?

Il “requisito della professionalità” prevede che l’attività sia svolta in modo abituale e prevalente (cioè che sia la fonte principale di reddito), e non sporadico: il titolare di un e-commerce, ad esempio, ha un ruolo assai diverso dallo studente che mette in vendita un singolo oggetto su eBay.
Attività organizzata, cioè fondata sul coordinamento di beni e risorse.

Infine, l’obiettivo dell’attività dev’essere la produzione o il commercio di beni e/o servizi.

M
E
Business Angel

I Business Angel sono persone che investono il proprio denaro in aziende in cambio di partecipazioni, presenti o future, nel capitale di queste. Contribuiscono con la loro presenza alla crescita della startup e questo garantisce minor probabilità di fallimento rispetto alle imprese che si basano su altre forme di finanziamento iniziale.

M
E
Business Model

È il modello con cui funziona la startup e che le permette di generare valore nel tempo. Consiste nella spiegazione del meccanismo con cui la startup intende far interagire i seguenti elementi: Partner chiave, Attività chiave, Risorse Chiave, Value Proposition, Relazioni con i clienti, Canali di mercato, Segmenti di Clienti, Struttura dei costi e Flusso dei ricavi.

M
E
Business Plan

Noi lo consideriamo “la bibbia” di ogni imprenditore: contiene la descrizione precisa dell'idea imprenditoriale, un’analisi di mercato e delle risorse, la fattibilità economica, gli obiettivi dell’azienda, i passaggi chiave dell’evoluzione aziendale. Il business plan viene sempre richiesto da investitori, banche e altri partner.

M
E
Collaboratore

Per collaboratore può intendersi un lavoratore esterno che collabora con l'impresa, ma, anche, un dipendente. Per alcune imprese l'equivalenza dipendente = collaboratore è una realtà, per le altre un obiettivo imprescindibile

M
E
Coworking
Il coworking è una modalità lavorativa che prevede la condivisione di spazi fisici e di servizi in apposite strutture nate allo scopo di fornire un'alternativa al lavoro in casa a tanti professionisti e piccoli imprenditori. Il coworking mira, inoltre, a favorire lo sviluppo della dimensione sociale tra coloro che condividono gli spazi e il lavoro collaborativo. È possibile affittare una scrivania, una sala riunioni o una semplice postazione a tariffe vantaggiose e per periodi che vanno da poche ore ad alcuni mesi.
M
E
Deal flow

Flusso delle opportunità di investimento individuate e analizzate da un investitore nel capitale di rischio. I canali da cui si ricevono contatti solitamente sono “Cold emails”, network di conoscenze ed eventi.

M
E
Franchising

Accordo di collaborazione che vede da una parte un'impresa con una formula commerciale consolidata (affiliante, o franchisor) e dall'altra una società o una persona fisica (affiliato, o franchiser) che aderisce a questa formula.

M
E
Front Office

Il termine indica il personale o la strutture all'interno di un'impresa che si occupa dell’interfaccia diretta nei confronti del mercato e dei clienti in genere. Il Front Office di un'impresa solitamente svolge funzioni di interazione quali pre-vendita, vendita e supporto.

M
E
Impresa

Sotto il profilo giuridico, l’impresa è un'attività economica professionalmente organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi. Ogni impresa è caratterizzata da un determinato oggetto (produzione o scambio di beni o servizi) e da specifiche modalità di svolgimento (organizzazione, economicità e professionalità).

Sotto il profilo economico, va aggiunto che deve essere condotta con criteri che prevedano un’adeguata copertura dei costi con i ricavi, altrimenti si ha consumo e non produzione di ricchezza.

M
E
Impresa artigiana

Sono così definite le imprese prevalentemente di persone (cooperative, snc, sas, ss) che hanno per scopo prevalente la produzione di beni o di servizi ma che non operano nelle attività agricole, commerciali, di intermediazione mobiliare e di ristorazione. A seconda del tipo di lavoro, per essere definita artigiana, un’impresa ha un limite nel numero di personale (9 o 18 dipendenti).

M
E
Impresa famigliare

Impresa a cui collaborano, oltre al titolare, il coniuge, i parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo. Il familiare che presta in modo continuativo la sua attività di lavoro nell'impresa familiare ha diritto al mantenimento secondo la condizione patrimoniale della famiglia e partecipa, in proporzione alla quantità e qualità del lavoro prestato agli utili dell'impresa familiare ed ai beni acquistati con essi e agli incrementi dell'impresa, anche in ordine all'avviamento. Ai fini delle imposte sui redditi, i redditi derivanti dalle imprese familiari possono essere ripartiti fino al 49% del loro ammontare ai familiari che abbiano prestato in modo continuativo e prevalente la loro attività di lavoro nell’impresa, in proporzione alla quota di partecipazione agli utili (a esempio, reddito impresa 100 ripartito come segue: 51 imprenditore titolare impresa, 19 moglie, 30 figlio.

M
E
Impresa individuale

Si parla di impresa individuale quando il soggetto giuridico è una persona fisica che risponde con i propri beni delle eventuali mancanze dell'impresa: in tal caso non c'è un'autonomia patrimoniale dell'impresa e se questa viene dichiarata fallita, anche l'imprenditore fallisce. Sono concettualmente simili all'impresa individuale quella familiare (formata al 51% dal capofamiglia e al 49% dai suoi familiari) e quella coniugale (formata solo da marito e moglie).

M
E
Incubatore

È un luogo dove si condividono spazi e servizi, la startup non riceve mentorship ma ha accesso ai servizi e al networking. In cambio paga un affitto mensile per postazione e riceve: network – amministrazione e legale – spazi e connetività.

M
E
INPS

È il principale ente previdenziale del sistema pensionistico pubblico italiano, presso cui debbono essere obbligatoriamente iscritti tutti i lavoratori dipendenti pubblici o privati e la maggior parte dei lavoratori autonomi, che non abbiano una propria cassa previdenziale autonoma.

M
E
Marca

Indica il nome, termine, simbolo, design associati a un prodotto, a un bene, a un servizio di un’impresa o di un gruppo di imprese, usati per identificare la fonte produttiva o le caratteristiche del prodotto, del bene, del servizio e per differenziarli dalla concorrenza.

M
E
Marchio

È il segno distintivo, costituito da un emblema, un logo, un’icona o da una denominazione impressi o applicati sui prodotti. Si differenzia dalla marca (ad esempio Nike è la marca, il disegnino a forma di ala impresso sulle scarpe il marchio).

M
E
Mission

La mission può essere definita come la ragion d'essere di un'azienda e può essere formulata rispondendo alle seguenti domande: Cosa facciamo e perché? Qual è il nostro mercato? Quali sono i nostri principali clienti? Quali sono i nostri principali prodotti o servizi?

M
E
Padroncino

Termine che definisce le piccolissime imprese di trasporto su gomma, costituire generalmente dal guidatore - proprietario di un veicolo.

M
E
Partita IVA
È un codice di 11 cifre che serve per identificare in modo univoco un lavoratore autonomo o una società negli archivi dell’agenzia delle entrate.
M
E
Pitch

Un Pitch Startup è una presentazione realizzata sotto forma di slide di una startup, della sua idea, prodotto, business model, e si fa per esporsi agli investitori allo scopo di colpirli ed ottenere gli investimenti. Viene spesso usata anche l’espressione “Elevator Pitch Startup” che letteralmente indicata il “lancio sull’ascensore” e indica una rapida presentazione (che è solitamente di circa cinque minuti) fatta da uno startupper a un investitore.

M
E
Ragione sociale

La ragione sociale indica il nome e il tipo di una società di persone. deve contenere il nome di uno dei soci e a quale tipologia di società di persone appartiene (S.n.c, società in nome collettivo; S.s, società semplice, S.a.s, società in accomandita semplice). La ragione sociale deve rispettare due principi: Verità poiché deve contenere almeno il cognome di un socio illimitatamente responsabile e non deve creare confusione sull’attività svolta e novità, il nome non deve infatti assomigliare a quello della concorrenza.

M
E
Registro imprese

Il Registro Imprese è un registro pubblico, previsto dal Codice Civile che può essere definito come l'anagrafe delle imprese: contiene i dati (costituzione, modifica, cessazione) di tutte le imprese con qualsiasi forma giuridica e settore di attività economica, con sede o unità locali (es. uffici, stabilimenti, magazzini) sul territorio nazionale, nonché gli altri soggetti previsti dalla legge.

Il Registro Imprese si rivela quindi un archivio fondamentale per l'elaborazione di indicatori di sviluppo economico ed imprenditoriale in ogni area di appartenenza e contiene tutte le principali informazioni relative alle imprese come denominazione, statuto, amministratori, e tutti i successivi eventi che le hanno interessate dopo l'iscrizione come eventuali modifiche dello statuto e di cariche sociali, trasferimento di sede, liquidazione o procedure concorsuali.

I dati contenuti nel Registro delle Imprese sono pubblici e accessibili da chiunque dal sito www.registroimprese ma è possibile accedervi anche rivolgendosi direttamente ad una qualsiasi Camera di Commercio italiana, essendo la banca dati unica a livello nazionale.

M
E
Responsabile tecnico
È il soggetto che deve possedere i requisiti professionali e cioè deve possedere l’abilitazione professionale. Il Responsabile Tecnico garantisce la corretta gestione tecnica dell’attività svolta. E’ una figura obbligatoria per determinati settori di attività e generalmente può essere ricoperta da un soggetto che ha un ruolo di immedesimazione con l’impresa.
M
E
SCIA

È l’acronimo di Segnalazione Certificata di Attività e consiste sostanzialmente nella dichiarazione amministrativa da presentare in Comune che permette alle imprese di iniziare, modificare o cessare un'attività produttiva (artigianale, commerciale, industriale).

SCIA può contenere a sua volta altre SCIA, comunicazioni o notifiche che attraverso il Comune vengono inviate ad altri Enti competenti (es. USL, Vigili del Fuoco, Arpae, CCIAA). In tal caso di parla di SCIA Unica.

In via generale, l'attività oggetto della SCIA può essere iniziata dal giorno della presentazione della stessa tranne in casi in cui l’attività sia condizionata all’acquisizione di autorizzazioni, atti di assenso comunque denominati. In questo ultimo caso si parla di SCIA Condizionata.

M
E
Shareholder

Socio dell'azienda, letteralmente detentore di quote (share).

M
E
Stakeholder

Chiunque abbia un interesse (stake) nell'azienda o in quello che l'azienda fa, direttamente o indirettamente.

M
E
Start up

La fase di avvio di un’azione o di un’attività. Il termine viene utilizzato anche in campo economico per indicare i primi anni di vita di un’impresa. Si tratta di una fase molto delicata che può determinare il successo o il fallimento dell’attività, durante la quale bisogna pianificare tutto, monitorare tutto e rivedere tutto se necessario. Per questo particolare argomento, ti invitiamo a leggere la sezione dedicata interamente alle start up.

M
E
SUAP

È l’acronimo di Sportello Unico delle Attività Produttive presente in ogni Comune. E’ l’ufficio di riferimento per gli imprenditori e per le associazioni/ studi professionali che li seguono per la presentazione e il coordinamento di tutte le pratiche necessarie alla realizzazione, apertura e modifica di una attività produttiva.

Gestisce le pratiche, controllandone la completezza e la corretta presentazione alla luce della normativa vigente in tutti i campi, da quello ambientale al sanitario e di sicurezza, da quello edilizio a quello più strettamente “commerciale”.

Da diversi anni lo SUAP opera completamente in digitale.

Ricevi video utili

Clicca sul pulsante qui vicino per lasciarci l'email a cui inviare gratuitamente altre risorse utili sul tema, come video di approfondimento, modelli di documenti e altro ancora. 

Angelica Raimondi
telehealth-33
back-verde

La storia di Angelica

Angelica nasce a Ferrara nel 1997. Trascorre le sue giornate di bambina tra scatoloni di bambole spettinate, giocando a travestirsi con le scarpe di vernice della mamma, mentre la nonna le confeziona cappottini in pelliccia e co-ordinati bouclé. Con il microfono giocattolo davanti alla tv ed una parrucca bionda, intona le canzoni di Celine Dion ed imita le movenze di Cher. I suoi quaderni di scuola si riempiono di disegni di abiti e di racconti che lasciano spazio a tutta la sua pragmatica fantasia.

× Possiamo aiutarti?