professionista-o-impresa

Il business plan

L’alleato di tutti i neo imprenditori… e non solo!

telehealth-33

1. Che cos’è il business plan

Hai un progetto che ti frulla nella testa? Stai per creare una neo impresa o una start up? Allora ti serve un business plan!

Ma che cosa è esattamente un business plan?

Possiamo definirlo come un vero e proprio progetto di impresa in cui descrivere la propria idea di business e spiegare come realizzarla: dall’idea … all’Impresa!

2. Le 4 funzioni principali del business plan

Le quattro funzioni principali di un business plan sono:

  • Descrivere l’idea imprenditoriale e la sua sostenibilità
  • Impostare la strategia da seguire per il successo dell’impresa
  • Valutare le performance e l’andamento del progetto in itinere
  • Presentare l’idea imprenditoriale a potenziali investitori.

Non pensare che il business plan sia utile solo a grandi imprese con progetti enormi: il business plan è importante anche per le piccole imprese perché è uno strumento di misurazione della salute… del tuo business! 

Non serve infatti solo a inquadrare costi, ricavi e risorse di partenza ma anche a pianificare l’andamento dei primi anni di attività, controllando lo scostamento in ogni fase operativa.

K
L
La partita IVA è sempre obbligatoria?

Se stai muovendo i primi passi in proprio nel mondo del lavoro autonomo, a determinate condizioni, potrebbe essere utile ricorrere allo strumento della prestazione occasionale.

Lo dice la parola stessa: l’occasionalità e non l’abitualità è una caratteristica imprescindibile!

Inoltre:

    • non deve esserci alcun legame di subordinazione con il committente che ha commissionato il lavoro
    • non può riguardare un’attività che già viene svolta in modo professionale
    • non puoi fare pubblicità alla tua attività occasionale quindi non sarà possibile fare annunci pubblicitari anche attraverso una pagina Facebook, Instagram o un sito web

K
L
Prestazione occasionale: le attività ammesse

La prestazione occasionale è consentita per quelle attività che prevedono l’erogazione di un servizio o lo svolgimento di un’opera. Esempi: chi si occupa di attività intellettuali, designer, freelancer, o procacciatori d’affari, programmatori che saltuariamente offrono assistenza informatica presso un piccolo esercizio commerciale etc.

Raggiunta la soglia di 5.000 euro lordi di prestazioni in un anno però scatta l’obbligo di iscrizione alla Gestione Separata INPS, con il contestuale obbligo del versamento contributivo sulla quota di reddito eccedente la soglia di 5.000 euro.

Inoltre, dal 21 dicembre 2021 è in vigore l’obbligo per chi stipula un contratto di collaborazione occasionale ex art. 2222 del Codice civile, di effettuare una preventiva comunicazione all’Ispettorato territoriale del lavoro competente per territorio.

Marco Galletti
telehealth-33
back-verde

La storia di Marco

Una scintilla così intensa da spingerlo a cambiare completamente vita, lasciare un posto di lavoro sicuro a Milano e tornare a Ferrara, la sua città natale, per fondare Boilies Room.

DON’T PANIC

Se hai bisogno di aiuto, clicca nel pulsante qui accanto e chiedi senza impegno un incontro (offline oppure online) con i nostri esperti.

× Possiamo aiutarti?